Come pulire la cappa della cucina

Come pulire la cappa della cucina article detail

Come pulire la cappa della cucina: consigli e prodotti

Una manutenzione periodica degli elettrodomestici e delle strumentazioni accessorie della cucina è fondamentale per preservarne la funzionalità nel tempo.

I fattori che possono compromettere il corretto funzionamento delle strumentazioni sono diversi in base all’elettrodomestico considerato. La cappa da cucina è un elemento potenzialmente molto longevo e strutturalmente molto solido, ma ha bisogno di un’adeguata pulizia periodica.

Le operazioni di pulizia della cappa vanno eseguite con attenzione e conoscendo quali sono le prerogative da rispettare per non danneggiare la cappa e favorirne un corretto funzionamento. Vediamo quali sono i migliori metodi per pulire la cappa da cucina e quali i prodotti per preservarne le caratteristiche.

Pulizia della cappa: perché è importante?

La cappa è il componente principale per il trattamento dell’aria e l’eliminazione degli odori, che viene azionata nel momento in cui viene utilizzato il piano cottura per lessare, bollire, friggere o saltare in padella. I tipi di cappa sono due:

  • cappe aspiranti, in cui una ventola aspirante preleva l’aria da sopra il piano di cottura e la espelle, tramite un condotto, verso l’ambiente esterno.
  • cappe filtranti, dove, oltre alla ventola aspirante, è presente un sistema filtrante delle molecole organiche responsabili degli sgradevoli odori di cottura.

Proprio per il loro funzionamento, la pulizia periodica è fondamentale per far funzionare al meglio i sistemi di aspirazione: gli accumuli di grasso, di polvere o di calcare nei condotti delle cappe da cucina, riducono drasticamente la capacità di filtraggio e aspirazione del sistema.  

Tuttavia, non c’è da allarmarsi: con pochi accorgimenti e una pulizia adeguata la cappa funzionerà al massimo delle proprie possibilità.

Pulizia della cappa: metodi e prodotti

Per pulire adeguatamente la cappa della cucina è necessario avere alcuni accorgimenti sui metodi di trattamento delle superfici e sull’utilizzo dei prodotti adeguati.

Metodi di pulizia delle superfici

La sicurezza va sempre al primo posto. Le cappe da cucina sono elettrodomestici dotate di un discreto assorbimento di potenza elettrica, con correnti e tensioni che possono essere pericolose per l’uomo: prima di iniziare a pulire la cappa, è bene staccare la corrente dal quadro elettrico, per evitare rischi di folgorazione.

Una volta in sicurezza, è possibile procedere con i passaggi della pulizia veri e propri. Il trattamento delle superfici della cappa, generalmente in acciaio o vetro, può risultare un passaggio delicato della pulizia.  Le superfici generalmente possono essere trattate con panni non abrasivi e liquidi non corrosivi neutri, che non compromettano la struttura della superficie e ne preservino le caratteristiche funzionali. In alcuni modelli Elica, come Ye, sono presenti superfici in materiali specifici, come il Cristalplant: è un materiale facilmente trattabile con acqua e sapone neutro, ma vanno assolutamente evitati detergenti corrosivi o non neutri. Sia per l’acciaio che per il Cristalplant non va in alcun modo utilizzato alcool o sostanze a base alcolica.

Il Cristalplant è un materiale altamente omogeneo, che può quindi essere facilmente ripristinato: con spugne e detergenti appositi, la superficie del Cristalplant può essere riportata a nuovo dopo bruciature o sfregi superficiali.

I prodotti Elica per la pulizia della cappa

Consapevole dell’importanza della pulizia della cappa da cucina, Elica mette a disposizione nel proprio catalogo una gamma di prodotti studiati appositamente per il trattamento delle superfici del sistema d’aspirazione della cucina.

Il panno in microfibra antibatterico è ottimo per qualsiasi superficie: ottenuto dalla selezione delle migliori microfibre attualmente in commercio, garantisce una pulizia profonda e sicura grazie alle dimensioni delle microfibre utilizzate che, essendo 250 volte più sottili di un capello, riescono a penetrare nei pori dei materiali asportandone lo sporco e i batteri. Acciaio e vetro possono essere trattati in sicurezza grazie al panno in ultramicrofibra, senza il rischio di danneggiare superfici delicate.

La crema detergente Elica è indicata per il trattamento di superfici dure, come acciaio inox o vetro, in cui sia necessario sgrassare. Basterà versare qualche goccia di detergente su un panno umido per ottenere superfici sgrassate, prive di grassi o oli altrimenti difficili da rimuovere.

Il detergente spray multiuso di Elica è, infine, il passpartout per le superfici della cucina: può essere usato direttamente o diluito in acqua su tutta la cucina, dal piano cottura ai lavelli, dal banco di lavoro alle superfici della cappa, per ottenere un pulito sicuro e brillante.

Con i prodotti giusti, la pulizia della cappa sarà facile e veloce, senza la paura di danneggiare le superfici o le componenti della cappa.